Tamponi in farmacia

PRENOTA ORA IL TUO TAMPONE

APPUNTAMENTI

Lunedì
Mercoledì
Venerdì

N.B. 48 ore prima dell’appuntamento è necessario recarsi in farmacia per firmare la documentazione e il pagamento della prestazione

Cosa sono i test antigenici “rapidi”

Cosa sono i test antigenici “rapidi”

I test antigenici rapidi rilevano le molecole sulla superficie del virus. I test antigenici danno risultati in meno di 30 minuti, non devono essere elaborati in laboratorio e sono molto specifici per il virus SARS Cov-2.

Come si esegue un test rapido antigenico

Come si esegue un test rapido antigenico

Il test antigenico viene fatto tramite un tampone: si inserisce un bastoncino nel naso o nella faringe che è in grado di dare un risultato sulla positività al Covid in tempi più rapidi rispetto al tampone molecolare perché funziona in modo diverso. A differenza del tampone molecolare, che ricerca l’ RNA del Coronavirus, il test antigenico si effettua per ricercare nei campioni prelevati le proteine virali caratteristiche del Coronavirus (chiamate appunto antigeni): il risultato è molto rapido, arriva nel giro di 15 minuti anche sul posto, senza passare dal laboratorio.

In farmacia

In farmacia

L’utente che intende sottoporsi al test rapido deve recarsi almeno 24h ore prima in farmacia per firmare il consenso informato, confermare la prenotazione e pagare il servizio.

Il giorno del test l’utente deve:

  • presentarsi puntualmente al test;
  • accedere alla farmacia indossando correttamente la mascherina a protezione di naso e bocca;
  • igienizzarsi le mani e farsi controllare la temperatura corporea subito prima dell’esecuzione del test;
  • esibire il codice fiscale e un documento d’identità in corso di validità per dare seguito a tutte le procedure previste dal Protocollo Regionale;
  • esibire ricevuta del pagamento;
  • sottoporsi all’esecuzione del test rapido seguendo le istruzioni fornite dall’ operatore sanitario incaricato e allontanarsi dalla sede del test a seguito dell’ invito del personale.

L’utente è tenuto a cancellare entro 24h prima l’appuntamento, rimanere a casa e mettersi in contatto con il medico curante nei seguenti casi:

  • comparsa di sintomatologia potenzialmente riconducibile a COVID-19 (es: tosse, perdita dell’olfatto e/o del gusto, mal di gola, diarrea, dolori osteo-articolari di recente insorgenza, ecc.) o di febbre superiore a 37,5°C;
  • essere entrato in contatto stretto (es: convivente, collega che condivide lo stesso ufficio, altro) con soggetto risultato positivo a SARS-CoV-2 dalle 48h precedenti all’ esecuzione del test;
  • essere convivente con soggetto sottoposto a provvedimento di isolamento o quarantena;
  • essere sottoposto a provvedimento di isolamento o quarantena.
Cosa devo fare se il test risulta negativo

Cosa devo fare se il test risulta negativo

In caso il test sia risultato negativo, si raccomanda di continuare a mettere in atto tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di contagio:

  • distanziamento sociale;
  • utilizzo di dispositivi di protezione individuale;
  • lavaggio delle mani;
  • areazione dei locali, ecc.
Cosa devo fare se il test risulta positivo

Cosa devo fare se il test risulta positivo

Chi risulta positivo al il test rapido per il  Covid deve:

  • rientrare immediatamente a domicilio e isolarsi evitando contatto con altre persone;
  • contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale (o pediatra di libera scelta in caso di tampone effettuato su bambini) e informarlo del risultato del test;
  • sottoporsi poi al tampone molecolare per confermare l’esito.

Il Dipartimento di Prevenzione competente sarà informato dell’esito del tampone da parte del farmacista, contatterà quanto prima l’utente risultato positivo al test per fissare l’appuntamento per il test molecolare di conferma, dare le indicazioni del caso, ricercare eventuali contatti e mettere in atto tutte le misure previste dalla normativa.

Cosa devo fare se il test risulta dubbio

Cosa devo fare se il test risulta dubbio

Il test rapido antigenico potrebbe non rilevare la presenza del virus in maniera precisa in alcune condizioni (bassa carica virale, periodo d’incubazione…), per questo motivo, in caso di risultato dubbio, il test deve essere ripetuto.

Nel caso in cui il test effettuato dia un risultato dubbio bisogna:

  • rientrare immediatamente a domicilio e isolarsi evitando contatto con altre persone;
  • contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale (o pediatra di libera scelta in caso di tampone effettuato su bambini) e informarlo del risultato del test;
  • sottoporsi poi al tampone molecolare per confermare l’esito.

Il Dipartimento di Prevenzione competente sarà informato dell’esito del tampone da parte del farmacista, contatterà quanto prima l’utente il cui test è risultato dubbio per fissare l’appuntamento per il test molecolare di conferma, dare le indicazioni del caso, ricercare eventuali contatti e mettere in atto tutte le misure previste dalla normativa.

Misure igieniche per l’isolamento domiciliare

Misure igieniche per l’isolamento domiciliare

  • deve stare lontano dagli altri familiari (anche per i pasti), se possibile, in una stanza singola ben ventilata e usare un bagno separato;
  • non deve ricevere visite;
  • i membri della famiglia devono soggiornare in altre stanze o, se non è possibile, mantenere una distanza di 1 metro dalla persona e dormire in un letto diverso;
  • i suoi rifiuti vanno raccolti nella stessa stanza in doppio sachetto che deve essere chiuso e gettato nel contenitore dell’indifferenziato;
  • non deve condividere con altre persone spazzolini da denti, sigarette, utensili da cucina, asciugamani, biancheria da letto, ecc.;
  • è necessario pulire e disinfettare quotidianamente tutte le superfici della camera da letto/stanza dove soggiorna (comodini, mobili, maniglie, ecc.) e dei servizi igienici con un normale disinfettante domestico, o con prodotti a base di cloro (candeggina) alla concentrazione di 0,5% di cloro attivo oppure con alcool 70% indossando i guanti;
  • in caso di insorgenza di sintomi o cambiamenti significativi, informi il Medico Curante o il Pediatra di Libera Scelta, contatti il 112 solo se insorgono sintomi importanti (fatica respiratoria, febbre alta, ecc.)

 

Modalità di esecuzione e caratteristiche del test

Modalità di esecuzione e caratteristiche del test

Il prelievo delle cellule superficiali della mucosa della faringe posteriore e del rinofaringe viene eseguito inserendo un bastoncino attraverso le due narici fino a raggiungere la parete posteriore e strofinando delicatamente sulla mucosa.

Il campione viene analizzato utilizzando dei test rapidi che non bisogno di strumentazione, di lettura o invio presso laboratori, che rispondono alle norme e alle caratteristiche previste dal Ministero della Salute (circolare n° 705 dell’ 08/01/2021 “Aggiornamento della definizione di caso COVID-19 e strategie di testing).

 

 

Tipo I

Tipo II

Tipo III

Tipo di test utilizzato

Green Spring SARS-CoV-2 Antigen Rapid test-Set

 

 

Caratteristiche del test

Test antigenico rapido

 

 

Tempi di refertazione

15 minuti

 

 

 

 

Esito del test

Esito del test

L’esito del test verrà comunicato preferibilmente tramite mail o sms qualora l’utente abbia fornito il consenso; in alternativa è possibile richiedere la stampa dell’esito del test alla farmacia nel rispetto della normativa sulla privacy.

Web Credits Urban-Energy.eu