DAE – defibrillatore semi-automatico disponibile 24h su 24, 7 giorni su 7

2 Apr 2021 | News

Finalmente il defibrillatore semi-automatico, anche noto come DAE, è al suo posto!

Eh sì, il progetto Pulsa Trieste” voluto caparbiamente da Federfarma Trieste, raggiunge un altro traguardo.

In Friuli Venezia Giulia circa 1200 persone muoiono di arresto cardiaco improvviso ogni anno, e nella sola Trieste ci sono 2 decessi ogni 3 giorni compresi, purtroppo, anche bambini e lattanti. Nella sola città di Trieste muoiono per arresto cardiaco avvenuto in luogo pubblico circa 81 persone all’anno (dati riferiti al 2019). La maggior parte di questi decessi sono provocati dalla fibrillazione ventricolare che si risolve solo applicando una scarica elettrica al cuore. In questi casi il riconoscimento rapido dell’emergenza, l’inizio immediato della rianimazione cardiopolmonare (RCP) e l’uso del defibrillatore semi-automatico (DAE) entro 5 minuti dalla perdita di coscienza comportano un rilevante incremento del tasso di sopravvivenza con percentuali di ripresa di vita che salgono dall’ 8% al 75-85%.

Dall’analisi di questi dati nel 2019, Federfarma Trieste ha avviato il progetto “Pulsa Trieste” al quale hanno aderito 37 farmacie della provincia di Trieste. Il progetto prevede l’installazione all’esterno di ogni farmacia della provincia di un defibrillatore collegato alla centrale operativa del 118 di Palmanova, disponibile quindi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, di formare il personale della farmacia (corso BLS-D per operatori sanitari) e di mantenere nel tempo le condizioni necessarie affinché questo sia in grado di sostenere in vita un passante, un cliente o collega colto da arresto cardiaco improvviso, nell’attesa dell’arrivo sul posto del 118.

Il defibrillatore semi-automatico è installato all’ esterno della farmacia (Farmacia Al Corso – Corso Italia 14 – Trieste) sotto la croce verde in una teca allarmata. Qualora ve ne fosse bisogno, ruotando il coperchio della teca in senso anti orario è possibile prelevare il defibrillatore. Una volta posizionato accanto alla persona da soccorrere,  aprendo il coperchio del defibrillatore, una voce guida (di default in italiano ma commutabile in inglese, tedesco e francese) provvederà a guidare l’operatore passo passo nelle operazioni da svolgere per rianimare la persona da soccorrere. L’apparecchio, in modalità totalmente automatica, effettua un elettrocardiogramma per valutare la necessità dell’ intervento e contestualmente invia il tracciato ECG alla centrale di Palmanova; successivamente, tramite voce guida, impartisce le manovre da effettuare e, una volta accertata la necessità, effettua la scarica necessaria per riattivare la funzionalità cardiaca.

E bene ricordare che al momento dell’apertura della teca và immediatamente allertato il 112, al fine di far intervenire quanto prima un’ unità mobile del 118.

RSS News CFR

Web Credits Urban-Energy.eu